Il polpettone uno dei modi migliori per utilizzare gli avanzi di carne

 

 Amiamo stare con gli amici e quando possibile, non perdiamo l’occasione, per organizzare pranzi, cene o grigliate con loro. La scorsa sera, ne abbiamo fatta una e come sempre, mi sono fatto prendere la mano, cucinando più del dovuto. Purtroppo non posso farci nulla, ma preferisco vedere avanzare qualcosa nel vassoio, piuttosto che lasciare i commensali a pancia vuota. Ma che fare con gli avanzi di carne rimasti? La mia personale risposta a questa domanda è… “il Polpettone”. Premetto che personalmente ho sempre avuto un debole per questo piatto, perché appunto mi ricorda le cene o i pranzi in compagnia e poi perché non amo gli sprechi e buttare via il cibo avanzato; trovo quindi che questa ricetta sia uno dei modi migliori per utilizzare gli avanzi di carne. Per realizzare questa ricetta, possiamo utilizzare tutto il nostro estro e la nostra fantasia; sfruttare gli avanzi della grigliata, come in questo caso, o di qualsiasi altro piatto di carne cucinato in precedenza, sia esso bollito, arrostito o fritto. Possiamo aromatizzare il polpettone, con spezie o erbe aromatiche diverse o renderlo più ricco, farcendolo con verdura o formaggio filante. E’ proprio perché è possibile sbizzarrirsi con molte varianti, che credo non esista una sola ricetta per la preparazione di questo piatto, in ogni caso, vi vado ad illustrare come lo preparo io, vedrete poi voi come rendere vostra questa ricetta.

ingredienti:

  • 500gr di carne mista manzo pollo maiale
  • 3 uova
  • pane grattugiato
  • 10 gr di parmigiano
  • prezzemolo
  • timo
  • salvia
  • rosmarino
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe
 

Procedimento

Per prima cosa, andiamo a lavorare la carne. Utilizzando un coltello ben affilato, tagliamola a pezzetti. Se stiamo utilizzando delle parti con osso come: cosce di pollo, braciole o costine, leviamo il più possibile della carne dalle ossa, evitando di romperle o scheggiarle, per non trovare spiacevoli sorprese in bocca quando mangeremo. Questa prima operazione, agevola il passaggio successivo ovvero, utilizzare un robot da cucina per tritare finemente la carne, ottenendo un composto omogeneo, che sarà poi la base dell’ impasto del polpettone. Una volta tritato, mettiamo il composto di carne in una ciotola capiente. Laviamo le erbe aromatiche, eliminando eventuali rametti e parti coriacee e tritiamole con un coltello, mettendole poi nella ciotola insieme alla carne. Sempre nella ciotola rompiamo 3 uova che saranno l’elemento legante del composto. Aggiungiamo del pane grattugiato e del parmigiano. Saliamo con sale fino e aggiungiamo un pizzico di pepe a piacimento. Inseriti tutti gli ingredienti, si può iniziare ad amalgamarli, utilizzando un mestolo di legno oppure, potrete usare le mani, dopo averle ben lavate. Gli ingredienti dovranno essere ben amalgamati e la consistenza del composto dovrà essere abbastanza compatta, da permetterci di dare e mantenere la forma al nostro polpettone. Se dovesse risultare troppo morbido, potremo aiutarci aggiungendo del pane grattugiato.

Una volta impastato e trovata la giusta consistenza, trasferite il composto su un tagliere e iniziate a modellarne la forma con le mani. Normalmente cerco di formare un panetto con forma regolare ed omogenea per ottenere una cottura uniforme e non avere parti più o meno cotte. Dopo che avrete dato la forma al polpettone, ungetelo con un filo d’olio d’oliva e spolveratelo con del pane grattugiato, per formare la crosticina croccante e dare la gratinatura. Ungete una teglia, con altro olio d’oliva e riponetevi il polpettone. Accendete il forno con programma ventilato + grill, impostando la temperatura a 180 gradi, una volta raggiunta infornate la teglia. La cottura dovrà durare 25-30 minuti, dovrà formarsi la crosticina esterna e compattarsi al suo interno, abbastanza da permetterci di tagliarlo a fette. Una volta terminata la cottura, sfornate e lasciate riposare qualche minuto prima di tagliarlo a fette.

Conclusioni

Come potrete notare, i passaggi per realizzare questa ricetta, sono relativamente semplici. La difficoltà maggiore a mio avviso, sta nel azzeccare la consistenza dell’ impasto, ma trovata quella il risultato sarà garantito. Ritengo che il polpettone sia veramente, uno dei migliori modi per utilizzare la carne avanzata. Nella norma io utilizzo carni d’avanzo delle grigliate quindi: manzo, pollo e maiale, credo siano un ottima base, ma alcune volte lo ho cucinato aggiungendo avanzi di agnello o di coniglio ottenendo un sapore più deciso. Un consiglio, per caratterizzare il spore di questa ricetta, è quello di utilizzare gli avanzi di carne, cotta in un BBQ a legna o carbone, ritroverete il profumo della brace di legna e del fumo nel polpettone, questo sarà sicuramente un sprint in più al sapore del piatto. Ma per caratterizzare il sapore, potrete anche cambiare il formaggio utilizzato nell’ impasto, usando formaggi più o meno saporiti oppure, potrete aggiungere delle verdure, ad esempio dei peperoni o perché no dei funghi cotti in precedenza e messi all’ interno. Insomma, come avrete capito potrete giocare a vostro piacimento per caratterizzare questa ricetta.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

passaggi

On Key

Related Posts